Le dichiarazioni di Francesca Fassio e Pietro Piciocchi, assessori del Comune di Genova rispettivamente a Politiche Socio Sanitarie e Bilancio, dimostrano la confusione della giunta Bucci sul tema dei consultori. L’assessore Fassio è rappresentante del sindaco nella conferenza di Distretto Socio Sanitario e da lei ci saremmo aspettati non una difesa generica di ALISA, ma riflessioni più approfondite e mirate su una questione così rilevante.

Scopriremo in aula a Tursi se l’assessore al Sociale saprà e vorrà spiegarsi meglio. Ce lo auguriamo fortemente, soprattutto considerato che, nell’ultima seduta di Consiglio, l’assessore ha mandato avanti il sindaco al posto suo per rispondere all'interpellanza presentata dalla capogruppo PD, Cristina Lodi, sulle attività e sul futuro dei consultori. Un argomento di forte attualità, come dimostrato dalla manifestazione odierna e dalla petizione pubblica portata all'attenzione dei capigruppo in Comune.
L’assessore Fassio ha il dovere di rispondere alle domande e incertezze dei cittadini, non solo attraverso un comunicato stampa, ma intervenendo con una Commissione consiliare dedicata al tema, chiesta a fine febbraio e purtroppo mai convocata.

Gruppo Consiliare PD Comune di Genova