Questo pomeriggio, nel corso del Consiglio comunale, la capogruppo del PD Cristina Lodi ha presentato per la seconda volta un'interpellanza all'assessore Fassio sul tema della riorganizzazione dei consultori decisa da Alisa e dalla giunta relazione. Per la seconda volta l'assessore Fassio era assente (questa volta giustificata) e alle domande del PD ha risposto l'assessore Campora leggendo una lunga relazione sul tema.
Relazione che non ci convince soprattutto per quanto riguarda il rilievo politico della vicenda e l'incapacità della Fassio di comprendere 'importanza del suo ruolo in questa vicenda, così come in molte altre questioni che spettano al Sociale.
L'assessore Fassio rappresenta il sindaco nella Conferenza di Distretto Socio Sanitario quindi può in ogni momento porre modifiche agli atti che arrivano e quindi può e deve prendere parola sulla vicenda dei consultori.
A capo di Alisa c'è l'assessore Viale con una giunta politica con la quale l'assessore Fassio si deve mettere in relazione, tutelando prima di tutto l'interesse dei cittadini genovesi, che non devono subire passivamente le decisioni della Regione in termine di servizi sociosanitari.
Ci auguriamo che l'assessore Fassio convochi al più presto una Commissione sul tema e che si possa lavorare seriamente all'argomento.