Le dichiarazioni odierne del sindaco Marco Bucci, in risposta a un Odg del Gruppo Lista Crivello sottoscritto da PD, Chiamami Genova e M5S, sul tema della possibile vendita delle farmacie comunali, non ci trovano d'accordo.
Il sindaco ha detto che non sa ancora se vendere le farmacie comunali sarebbe uno svantaggio o meno. Noi invece pensiamo che sarebbe un chiaro svantaggio. Soprattutto in ragione del fatto che la vendita delle farmacie comunali, messa in atto in blocco, potrebbe avere un impatto negativo sul tessuto sociale dei nostri quartieri, dove il servizio delle farmacie è un presidio fondamentale.
E sarebbe uno svantaggio per i lavoratori delle otto farmacie comunali cittadine che devono essere tutelati e che, in questi anni, hanno saputo trasformare e mutare le loro mansioni, fornendo servizi come la possibilità di ritirare gratuitamente i referti degli esami ospedalieri (dal Galliera), il supporto su questioni quotidiane per l’aiuto fornito ad anziani, disabili, pensionati e lavoratori offrendo altresì convenzioni e fidelity card e la prenotazione di esami e visite specialistiche (come accade anche in molte farmacie private).

Gruppo PD Comune Genova
Gruppo Lista Crivello insieme in Comune