Questa mattina, la maggioranza di centrodestra in Comune a Genova ha fatto mancare il numero legale per la seduta di Consiglio, sulla delicata discussione del Bilancio previsionale 2018. 

Già nella seduta di ieri, si erano registrate diverse assenze da parte del centrodestra e i numeri, per garantire la l'approvazione delle delibere relative ai tributi e al Piano Triennale dei Lavori Pubblici, erano risicati.

Oggi, invece, una parte della maggioranza non ha sostenuto il sindaco sul documento più importante al quale un Consiglio comunale è chiamato ad esprimersi, il Bilancio, che per Bucci è fatto di tagli al sociale e svendita di beni pubblici. Tutto ciò, probabilmente, per una mancata condivisione nel centrodestra sui contenuti del Bilancio previsionale che il sindaco si era impegnato a far approvare entro fine febbraio.