Siamo venuti a conoscenza oggi, dai quotidiani locali, del programma della nuova stagione di Palazzo Ducale.

È in generale un discreto programma che ripercorre molte delle linee di lavoro impostate dalla precedente gestione. Gli eventi principali della stagione, se si esclude Paganini, erano sostanzialmente già stati decisi.
Stupisce tuttavia leggere che tra i curatori di un evento importante in programma compaia la professoressa Margherita Rubino, che è a tutti gli effetti consulente dell'assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo. Se non si tratta di un aperto conflitto, perlomeno ci appaiono evidenti gli elementi di inopportunità. Ha senso che il consulente dell'assessore regionale curi manifestazioni per conto della principale Fondazione culturale genovese, su cui la stessa Regione ha un decisivo potere di controllo?
Riteniamo inopportuna e discutibile la collaborazione della professoressa Rubino con Palazzo Ducale, pur a prescindere dall’eventuale erogazione di un compenso, e chiediamo che Fondazione Palazzo Ducale chiarisca se tale rapporto avvenga a titolo gratuito.

Gruppo PD Comune di Genova
PD Genova