Questa mattina, all'iniziativa “La vita, il lavoro, il futuro dopo il Ponte Morandi”, organizzata da Cgil al cinema Albatros, il sindaco Bucci ha confermato che la proposta del Comune fatta al Governo è di inserire una Zona franca urbana per la quale sono stati chiesti rimborsi e indennizzi. L'area indicata dal sindaco arriva fino all'ex Miralanza, crediamo sia necessario che Bucci chieda che la possibile Zona franca urbana comprenda anche Cornigliano, Bolzaneto, Pontedecimo e i Comuni dell'Alta Valpolcevera, dove sono numerose le attività produttive in ginocchio, che vanno aiutate, dopo la tragedia del crollo del Ponte Morandi.

Cristina Lodi, capogruppo Pd Comune di Genova