Dieci anni fa, eravamo in tanti in coda ai gazebo per votare alle Primarie che diedero vita al Partito Democratico, ero emozionato e soddisfatto, ieri come oggi in questo decimo compleanno.
Ho iniziato ad avvicinarmi alla politica con l'esperienza dell'Ulivo, ma la sensazione di aver vissuto un passaggio storico per la democrazia del nostro Paese, a cui parteciparono oltre 3 milioni di cittadini in tutta Italia, è arrivata solo con la nascita del PD il 14 ottobre 2007. Orgoglioso di far parte di una comunità aperta e generosa. Orgoglioso di rappresentarla nella quotidianità della vita del PD e nelle istituzioni a servizio della mia città.
Proprio da questo orgoglio oggi il PD deve ripartire.
Tutti insieme dobbiamo riscoprire la ricchezza di appartenere a questa comunità, tenendo sempre fede ai valori di rispetto, lealtà e fiducia, ritrovandoci attorno a un progetto riformista che con grande responsabilità argina i rischi della deriva populista, con le conquiste sul piano dei diritti civili, dello sviluppo sostenibile, della lotta alla criminalità e all'esclusione.
E allora buon compleanno al PD e a tutto il popolo democratico. Ripartiamo dalle parole del nostro segretario nazionale, Matteo Renzi: “È il tempo della responsabilità e della forza tranquilla”.

Alberto Pandolfo, candidato alla segreteria PD Genova