Tutti sappiamo quanto hanno realizzato i Governi di centrosinistra per rendere Genova più sicura contro il rischio alluvioni e i danni da dissesto idrogeologico. Fondamentale per avviare progetti, finanziamenti e cantieri sul nostro territorio è stata la struttura di missione “Italia Sicura”, che oggi il Governo giallo-verde ha deciso di chiudere, per trasferirne le competenze al Ministro dell'Ambiente.
“Questa decisione è di una gravità assoluta e rischia ora di mettere in discussione i risultati raggiunti in questi anni. Risultati che come Partito Democratico abbiamo voluto promuovere tra i cittadini, organizzando recentemente anche due week-end dedicati al tema del dissesto – dichiara Simone Barbagallo, responsabile Territorio PD Genova - . Nel corso di questi appuntamenti abbiamo incontrato, tra piazze e mercati, i nostri concittadini per fare il punto sullo stato dei lavori di opere importanti, come lo Scolmatore del Bisagno”.
“Per Genova e la Liguria, così come per le tante parti di Italia a rischio idrogeologico, la decisione del Ministro Costa è un clamoroso e avvilente passo indietro – conclude Alberto Pandolfo – segretario PD Genova - , perché invece di valorizzare i successi e le strutture che hanno davvero funzionato nel Paese, decide di cancellarle”.