Si è concluso domenica scorsa un percorso importante per il nostro PD verso il Congresso provinciale.
Da un lato con l’incontro di chi, come alcune realtà socio-culturali della città, ha voluto contribuire fattivamente con proposte al PD per confrontarsi e collaborare nell’interesse di Genova.
Dall’altro con lo svolgimento, secondo le modalità congressuali del percorso nel Partito: da giovedì 12 a domenica 22 ottobre, 63 Circoli si sono riuniti, hanno discusso i temi e le proposte programmatiche con le quali il PD di Genova dovrà affrontare le sfide del futuro.
E alla fine hanno scelto, rispondendo con fiducia alla mia candidatura come nuovo segretario del PD genovese. Questa fiducia mi rende orgoglioso e mi impegnerò al massimo per non deluderla.
Il Congresso, che abbiamo appena celebrato, testimonia ancora una volta la forza e la ricchezza del nostro Partito. La forza delle idee, del metodo democratico di confronto e soprattutto delle persone che compongono questa capacità di coinvolgimento di risorsa umana.
Ora l’appuntamento è con la prima seduta dell’Assemblea Provinciale, nel corso della quale verrà formalizzata la mia elezione.
Sarà per me un momento prezioso per mettermi da subito al lavoro per il PD e proseguire quello per Genova.
Per svolgere nel migliore dei modi il mio mandato, avrò bisogno del contributo di tutto il popolo del PD, delle tante realtà socio-culturali sul nostro territorio e di tutti coloro che condividono i valori di solidarietà e democrazia. Sarà un impegno certamente faticoso, ma sono certo ci darà grandi soddisfazioni.
Ci vediamo giovedì 26 ottobre alle 17:30 all’Auditorium Eugenio Montale del Teatro Carlo Felice.
Uniti da un obiettivo comune #orizzontegenova.

Alberto Pandolfo