12 luglio 2017, Sala Rossa del Comune di Genova. E' Cristina Lodi, consigliera comunale del PD, ad aprire la prima seduta del nuovo Consiglio comunale dopo le amministrative di giugno e la vittoria del centrodestra con il candidato sindaco Marco Bucci. Una scelta ricaduta su di lei in quanto consigliera anziana, vale a dire il consigliere o la consigliera che ha ottenuto più preferenze sommate alle preferenze di lista. Per Cristina Lodi l'opposizione del PD dovrà essere costruttiva e precisa, nell'interesse dei genovesi:  "Bisogna dimostrarsi preparati, studiare, approfondire, partendo anche dall'esperienza degli ultimi cinque anni".
Come Lodi, il consigliere Alberto Pandolfo è una riconferma per la Sala Rossa.
"Anche dai banchi dell'opposizione, come PD, porteremo avanti un impegno serio e rigoroso nei confronti dei cittadini e nel loro interesse - commenta  Pandolfo - . Personalmente continuerò a interessarmi e a vigilare rispetto ai temi della sicurezza idrogeologica, nevralgici per una città come Genova.  A questo riguardo, rinnovo il mio stupore e la mia preoccupazione rispetto alla scelta, ribadita oggi dal sindaco Bucci nel corso della presentazione della sua giunta, di non nominare un assessore alla Protezione Civile. In questo modo credo che verrà a mancare quella figura che in questi anni ha dato forza e autorevolezza all'impegno dell'amministrazione nel lavorare per mettere in sicurezza Genova, ottenendo risultati concreti come i 650  milioni di Euro arrivati dal Governo Renzi proprio per gli interventi contro il dissesto idrogeologico e il rischio alluvioni".
Dello stesso avviso il riconfermato Claudio Villa, per il quale l'opposizione nei prossimi anni "sarà severa, attenta, puntuale ma anche costruttiva. Le promesse del centrodestra i campagna elettorale sono state tante e su quelle occorrerà vigilare - dichiara il consigliere PD - . Personalmente considero negativa la scelta di Bucci di assegnare la delega alla Protezione Civile e quella allo Sport a due consiglieri delegati e non a due assessori".
New entry in Consiglio, Alessandro Terrile che dichiara :"Faremo un'opposizione rigorosa e responsabile, senza sconti. E verificheremo che le tante promesse fatte da Marco Bucci in campagna elettorale siano mantenute davvero. Del suo discorso di oggi in Consiglio non condivido il continuo richiamo alla necessità di una maggiore sicurezza la sera per Genova. Genova è già una città sicura, lo dicono i dati e lo ha confermato il questore proprio nell'incontro con il primo cittadino".