E' in corso una mobilitazione a difesa dei #Consultori genovesi, previsti dalla legge istitutiva del 1975 a tutela della maternità, dell’infanzia e dell’adolescenza, della coppia e della famiglia.
L’ASL 3, infatti, su indicazione della Regione Liguria, prevede una loro riorganizzazione smembrandone la struttura: il nuovo assetto comporta la perdita di caratteristiche fondamentali di questo servizio quali l’interdisciplinarietà, l’integrazione delle prestazioni, l’accoglienza, il libero accesso, la gratuità.
Il sindacato ha dichiarato lo stato di agitazione in attesa di risposte convincenti da parte della ASL3.
Più associazioni, di donne, genitori e utenti, hanno indetto diverse iniziative a sostegno di un rafforzamento delle attività consultoriali:

- una manifestazione pubblica il pomeriggio di sabato 21 aprile dalle 14.00 in Piazza Matteotti con attività varie (banchetti, interventi, giochi, allestimenti)
- una raccolta firme (modulo allegato)
- volantinaggi presso i consultori
- presentazione di mozioni nei Municipi
- richieste di audizioni in Regione e Comune.

Il PD sostiene con convinzione questa mobilitazione a salvaguardia e rafforzamento dei consultori, i gruppi consigliari PD in Comune e Regione stanno affrontando il problema in quelle sedi, lavoriamo quindi per il successo delle iniziative: diffondiamo l’informazione, raccogliamo quante più firme possibile e partecipiamo numerosi alla manifestazione del 21 aprile!

Si possono consegnare le firme (anche moduli non completi) in Federazione o alla manifestazione del 21 aprile.

Grazie per la collaborazione

Alberto Pandolfo
Segretario PD Genova