Depuratore Cornigliano, mozione del PD in Comune a Genova per dimezzare i tempi di realizzazione del nuovo impianto

Genova, 17 ottobre 2017

Dimezzare i tempi di realizzazione del nuovo Depuratore Area Centrale a Cornigliano e alleviare nel frattempo i disagi sopportati sino ad oggi dai cittadini del quartiere. È l'obiettivo finale della mozione presentata da Gruppo Pd e Lista Crivello in Comune a Genova e approvata oggi all'unanimità dal Consiglio comunale.
Un provvedimento che si ispira a quanto già deciso all'unanimità nel Municipio Medio Ponente per dare risposte agli abitanti di Cornigliano che ormai da troppo tempo vivono pesanti disagi a causa dei fastidiosi miasmi emessi da alcune sezioni dell'impianto e dei suoi scarichi.
"L'Ordine del giorno approvato in Consiglio municipale – dichiara il presidente Mario Bianchi – dimostra che, sui temi di interesse per i cittadini, la politica è capace di mettere da parte le divisioni di schieramento e partito e di arrivare alle soluzioni più efficaci per il bene comune".
La mozione approvata oggi a Tursi impegna il sindaco e la giunta, in collegamento con Iren e Città Metropolitana a completare i collegamenti, collaudare e mettere in servizio nel più breve tempo possibile la condotta a mare, che permetterà lo scarico a un chilometro dalla costa già del vecchio depuratore.
"Inoltre abbiamo chiesto all'amministrazione di modificare la strategia di realizzazione del nuovo depuratore proprio per vederlo attivo già dal 2021 e dimezzarne quindi i tempi di realizzazione – dichiara Cristina Lodi, capogruppo PD in Consiglio Comunale - , prevedendo di avviare in parallelo le tappe del progetto che fino a questa estate erano previste in: fase 1 con gara nel 2018 e completamento della sezione di trattamento fanghi indicativamente entro il 2021 e in fase 2 per la realizzazione della sezione di depurazione dei reflui che porterà alla concreta dismissione dell'attuale depuratore".