La Giunta comunale rivede senza decenza né tempi tecnici la delibera di bilancio 2017-2019. Più della metà dei fondi destinati alla riqualificazione della Caserma Gavoglio, circa 1,4 milioni di euro, sono stati sottratti a questa struttura e alla sua progettazione, per essere investiti nella messa in sicurezza del Ponte Don Acciai e i fondi già previsti per quest'ultimo per la caserma della Polizia Municipale di via Canevari.

Questa variazione ingente del piano di bilancio non solo è stata presentata e deliberata senza il rispetto dei tempi tecnici, ma soprattutto non è stata portata all'attenzione del Municipio di competenza.

Il Partito Democratico si è espresso con un voto fortemente contrario, e per tutelare le associazioni e le realtà che gravitano intorno alla riqualificazione della Gavoglio e del quartiere del Lagaccio ha presentato un emendamento, diventato ordine del giorno.

Votato all'unanimità, prevede l'impegno della Giunta di rimpinguare i fondi destinati alla Caserma Gavoglio, senza rinunciare alla messa in sicurezza delle altre strutture.

Così si esprime Lorenzo Romanengo, Capogruppo del PD nel Municipio I, al termine dei lavori in consiglio: "Si è lavorato per anni con impegno tra amministrazione e territorio per dare al Lagaccio un futuro migliore, si è trovato un progetto ora non possiamo più aspettare."

Cristina Lodi  (Capogruppo PD in consiglio comunale)
Lorenzo Romanengo  (Capogruppo PD in consiglio municipale Centro Est)
Paola Oreste (Coordinamento Municipio Centro Est)
Simone D'Angelo (Segretario circolo PD Oregina Lagaccio