So perfettamente che in campagna elettorale si gioca a "spararle grosse", soprattutto se non si hanno argomenti forti per convincere gli elettori e allora si punta solo a screditare gli avversari.
Ma quando si raccontano menzogne su un argomento vitale per Genova, quale la messa in sicurezza dei torrenti e il dissesto idrogeologico...beh... io mi incazzo!!!!

La giunta "Doria-Crivello" (come la chiama sempre il candidato della destra, signor Marco Bucci) consegna alla città, alla fine dei 5 anni di amministrazione, la più grande opera di messa in sicurezza che sia mai stata realizzata in Europa.
La progettazione è frutto di anni di lavoro degli uffici tecnici comunali e gli interventi sono stati finanziati pro quota parte proprio dal Comune e per il resto con tanti tanti milioni di euro che il governo Renzi ha messo sul piatto.
Ecco: dire che i cantieri attualmente aperti sono frutto del lavoro del presidente Toti è falso è vergognoso.
Qui non si tratta di essere candidati, si tratta di essere uomini. Chi mente su questo, può raccontare qualsiasi bugia e quindi non è credibile come candidato e ancor meno potrebbe esserlo come sindaco.

Per completezza: allego stralcio della relazione di fine mandato del sindaco Doria (e assessore Crivello), in cui si dà conto degli interventi fatti, in atto e di prossima esecuzione.

È pubblicata sul sito del Comune di Genova, perché l'Amministrazione Comunale è trasparente.

#crivellosindaco

Laura Cevasco, Direzione PD Genova