Apprendiamo dalla stampa che il sindaco Bucci, nel corso di una festa di partito e non all'interno delle sedi istituzionali preposte, ha deciso di esprimersi in merito alla delicata questione dell'apertura di un Centro di accoglienza per richiedenti asilo nell'ex asilo Govone a Multedo.
Entrando nel merito delle sue dichiarazioni, ci spiace dover ricordare al primo cittadino che adesso è compito suo governare la città di Genova e che i cittadini aspettano da lui delle risposte concrete. Il tempo della campagna elettorale è terminato.
Ricordiamo inoltre a Marco Bucci che spetta a lui il governo anche della città metropolitana, oltre a quello del Comune Genova. E quindi è da lui che devono arrivare indicazioni operative ed efficaci sul piano dell'accoglienza dei migranti sul nostro territorio. È pertanto inutile che il sindaco continui a puntare il dito sul Partito democratico, scrollandosi di dosso ogni responsabilità. Ci auguriamo invece che questa amministrazione metta al più presto in pratica una corretta politica di accoglienza diffusa, optando per una collocazione dei migranti capace di non pesare in maniera eccessiva su un singolo quartiere o Comune, nel pieno rispetto dei diritti di ognuno.
Oggi in Consiglio comunale abbiamo finalmente affrontato l'argomento e approvato all'unanimità un ordine del giorno che richiama il sindaco alla sua responsabilità amministrativa e di monitoraggio, chiedendo, nella piena condivisione delle scelte con i diversi livelli territoriali di governo, a partire dai Municipi, l'applicazione di una strategia di accoglienza diffusa su tutta la città metropolitana, dove purtroppo molte amministrazioni di centrodestra non stanno accogliendo.

Gruppo PD Consiglio comunale - Genova