Parte oggi sui muri della Città la campagna di comunicazione del Partito Democratico di Genova sui 524 milioni di risorse del Governo e del Comune per investimenti sul territorio comunale.

Tra Patto per Genova e Piano Periferie, Genova ha a disposizione le seguenti risorse:

370,6 milioni per la lotta al dissesto idrogeologico (Copertura Bisagno, Scolmatori Bisagno e Fereggiano, Rio Vernazza, Torrente Chiaravagna, Rivi Noce e Rovare);

96,3 milioni per sviluppo e riqualificazione (Erzelli, Blue Print, smart city);

10 milioni per acquisto di nuovi autobus per trasporto urbano ed extraurbano;

8,5 milioni per il recupero di Beni Comuni (Caserma Gavoglio, Forte Sperone, Forte Begato e alloggi in Centro Storico)

6,1 milioni per la tutela del Patrimonio Artistico (Museo del Mare, Palazzo Rosso, Museo di Sant'Agostino, Villa Pallavicini)

8 milioni per l'adeguamento degli Impianti Sportivo (Polo sportivo di Pra', Piscina di Voltri, Piscina di Nervi, Stadio di atletica di Villa Gentile);

24 milioni del Piano Periferie per interventi di riqualificazione nei quartieri di Sampierdarena e Campasso, e per la ricostruzione del Chiostro della Certosa a Rivarolo.