Questa sera anche il segretario del PD Genova, Alberto Pandolfo, ha partecipato alla marcia silenziosa per ricordare la deportazione degli ebrei genovesi iniziata il 3 novembre del 1943.
“Eravamo in tanti oggi, da Galleria Mazzini fino alla Sinagoga, per ricordare una delle pagine più brutte e dolorose della nostra città e ribadire - dichiara Pandolfo - l'importanza della convivenza e del rispetto tra popoli e fedi diverse. Il Pd non permette e non accetta i tentativi di chi vuole riscrivere la storia.  Solo mantenendo viva la memoria di quanto accadde nel corso della Seconda Guerra Mondiale e tenendo fede ai valori della Resistenza possiamo confrontarci con le sfide che anche a Genova ci riserverà il prossimo futuro".