Il Consiglio regionale ha approvato l'ordine del giorno del Partito Democratico che chiede lo sblocco dei fondi per il quinto lotto del Terzo Valico e l'anticipo di quelli per il sesto lotto. Ancora una volta è vergognoso che sia mancato il voto dei consiglieri del Movimento 5 Stelle, che hanno preferito astenersi e presentare un ordine del giorno del tutto inutile e pretestuoso, che è stato bocciato da tutto il resto dell'aula. Il Terzo Valico è un'opera fondamentale per il futuro della Liguria e dell'intero Paese. E' completamente finanziato e già realizzato per metà. I cantieri per quest'infrastruttura impiegano 2500 persone più l'indotto e il sesto lotto porterebbe i lavoratori diretti a un totale di 5000 unità. Fermare il Terzo Valico, come vogliono fare il ministro Toninelli e i 5 Stelle, è una follia. Colpisce che il viceministro Rixi, ancora una volta, non sia stato in grado di portare le istanze del territorio a Roma. Ma ormai è chiaro che Rixi al ministero fa solo tappezzeria. Oggi in aula, a seguire il voto, era presenta una nutrita rappresentanza di lavoratori edili, insieme ai sindacati. La loro richiesta era semplice: vogliono continuare a lavorare. Ma anche di fronte a questa protesta sacrosanta i 5 Stelle hanno provato a nascondersi dietro a imprecisate giustificazioni, presentando un ordine del giorno vergognoso. Il ministro Toninelli faccia marcia indietro e sblocchi le risorse del Terzo Valico. Siamo pronti a scendere in piazza la fianco dei lavoratori per difendere l'occupazione e lo sviluppo.

Gruppo Pd in Regione Liguria
Gruppo Pd Comune di Genova
Segreteria Pd Genova