Lavorare sugli strumenti applicativi delle norme sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, un tema che deve essere naturalmente e doverosamente connesso con quello occupazionale.

È quanto è emerso dall’incontro organizzato questa mattina, presso la sede del PD Liguria, dall’onorevole Raffaella Paita con l’onorevole Carla Cantone e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, che hanno presentato la piattaforma confederale CGIL, CISL e UIL sul tema, approvata a gennaio. Al confronto hanno partecipato anche Giovanni Lunardon, capogruppo PD Regione Liguria, Sergio Pippo Rossetti, consigliere regionale PD e Alberto Pandolfo, segretario PD Genova.

Dal dibattito sono emersi diversi spunti di riflessione e criticità del tema:

  • le modifiche all’organizzazione del lavoro oggi presenti in molte realtà, come la frammentazione delle attività lavorative, le piccole dimensioni delle imprese, l’invecchiamento della popolazione lavorativa, il lavoro irregolare, la gestione degli appalti;
  • la difficoltà della messa a disposizione di tutti i soggetti coinvolti di dati specifici sui danni da lavoro;
  • la necessità di un migliore coordinamento tra tutti gli enti aventi competenze in materia, sia a livello nazionale che locale;
  • l’esigenza di destinare maggiori risorse agli organismi incaricati al controllo dell’applicazione delle norme, in particolare le Asl.


“Le informazioni acquisite nel corso di questo incontro – commenta l’onorevole Paita – saranno utili per avanzare, nelle rispettive sedi istituzionali, proposte efficaci a fornire risposte adeguate a chi si occupa di un tema così fondamentale come quello della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro”.