Il voto di martedì in Consiglio Comunale ha aperto una situazione di grave crisi aziendale per AMIU, che mette a rischio i livelli occupazionali e salariali dei lavoratori, e inciderà sulla tariffa con aumenti non sostenibili per le tasche dei cittadini genovesi. La priorità del PD genovese è quella di rimediare alle conseguenze di quel voto.
Questa la posizione unanime assunta dalla riunione della segreteria provinciale PD con i consiglieri regionali e comunali e con i presidenti di municipio, tenutasi questo pomeriggio.
E’ necessario che tutte le forze responsabili in consiglio comunale – anche quelle che martedì scorso hanno votato contro – si rimettano intorno ad un tavolo per individuare una soluzione concreta che assicuri un futuro industriale ad AMIU, garanzie per i suoi lavoratori, e qualità del servizio a tariffe eque, senza che ulteriori risorse siano drenate dal bilancio comunale. Noi ci proveremo fino in fondo, impegnando tutte le nostre forze ad ogni livello.

Alessandro Terrile, segretario PD Genova