La Federazione italiana gioco calcio ha diffuso oggi la notizia che Intralot, il network multinazionale di scommesse e giochi online, sarà Premium Sponsor delle nostre Nazionali di calcio. Intralot è una multinazionale di scommesse non solo calcistiche e giochi d'azzardo online e ha come obiettivo quello di accrescere il numero dei giocatori e il giro di tutti i giochi che fornisce. Inoltre l'azienda si è da poco fusa con Gamenet, una società che di fatto gestisce in quota maggioritaria il gioco d'azzardo legale in Italia, ma che è anche stata oggetto di inchieste in materia di gioco illegale e antiriciclaggio.

Si tratta di una decisione sbagliata e per questo chiediamo alla FIGC di ripensare questa scelta e di annullare l'accordo con lo Sponsor.

Il direttore generale della FIGC Michele Uva ha spiegato che insieme a Intralot intende creare un percorso socio-educativo per combattere la ludopatia.

Dal nostro punto di vista non è possibile costruire campagne efficaci contro le ludopatie insieme a chi promuove i giochi d'azzardo. L'associazione di questi marchi con le nostre Nazionali, se non è compatibile con la battaglia contro il gioco d'azzardo illegale, il contenimento del gioco d'azzardo legale, il contrasto delle dipendenze che lo Stato persegue.

Inoltre, la nostra Nazionale di calcio ha una penetrazione mediatica eccezionale e, quindi, questa scelta risulta in evidente contrasto con la proibizione della pubblicità sui giochi in Tv. Le nostre Nazionali di calcio rappresentano valori di tutt'altro tenore e per questo FIGC deve fare un passo indietro.

On.li Alessandro Naccarato e Mario Tullo