I NOSTRI PROGETTI,

LE NOSTRE IDEE

Cornigliano: giù le mani dal Parco urbano e dall’Accordo di programma

Genova, 11  febbraio 2020

Apprezziamo la scelta di Cristina Repetto, che con le sue dimissioni difende lo Statuto e la missione di Società per Cornigliano, nata per restituire vivibilità ai cittadini di Cornigliano come stabilito dall’accordo di programma.

La scelta unilaterale di Comune e Regione di imporre l’insediamento nel Parco di Villa Bombrini per un tempo indefinito di un autoparco per mezzi pesanti viola l’Accordo di programma e le norme urbanistiche approvate dal 1990 in poi.

Il Partito Democratico sosterrà con ogni mezzo la battaglia dei corniglianesi e in particolare delle donne di Cornigliano per avere il più presto la riqualificazione del quartiere e il parco urbano di Villa Bombrini. 

PD Genova

Gruppo Consiliare PD  Comune di Genova

Liguria Europa 2020

PD: “Attacco all’ANPI di Sturla,  vile gesto che calpesta la memoria della Resistenza”

Genova, 10 febbraio 2020

Di fronte al vile attacco compiuto nella notte da Azione Frontale nei confronti dell’Anpi di Sturla, esprimiamo la più totale condanna e preoccupazione. Questo gesto insulta e calpesta la memoria della  Resistenza, di tutti quei partigiani che con coraggio sacrificarono la propria vita nella lotta di Liberazione del nostro Paese dalla violenza nazi-fascista. All’Anpi va la nostra solidarietà e l’impegno di portare avanti insieme ogni giorno la difesa dei valori antifascisti su cui è fondata la nostra Costituzione. Un gesto ancora più deprecabile perché compiuto in occasione della Giornata del Ricordo delle vittime delle foibe: una data che, come ha sottolineato anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è un monito contro i totalitarismi, il negazionismo e l’indifferenza.

Gruppo Pd Regione Liguria
Gruppo Pd Comune di Genova
Pd Liguria
Pd Genova

Processo penale e riforma della prescrizione

Evento organizzato dal Circolo PD di Portoria Carignano che si terrà mercoledì 12 febbraio ore 18.00
presso sede PD Via Maragliano 3/5 :
                                 
INTERVENGONO: PROF.RICCARDO FERRANTE
Direttore Dipartimento di Giurisprudenza, UNIGE
PROF.SSA ANNAMARIA PECCIOLI
Professore Associato di Diritto Penale, UNIGE

ULTIME NEWS

ANCORA SCUOLE AL FREDDO, SUCCEDE A PEGLI. PD: “DOMANI INTERROGAZIONE URGENTE AL SINDACO”

Genova, 10 febbraio 2020

Emergenza riscaldamento guasto nelle scuole: sono mesi che, insieme ai Gruppi consiliari del PD nei Municipi e ai Presidenti,  denunciamo il problema e mesi che l’amministrazione non riesce a porvi rimedio.
L’ennesimo episodio a denuncia del problema arriva questa mattina da Pegli, dove al freddo sono rimaste gli alunni della Pascoli e della Rizzo, nonostante le ripetute segnalazioni delle scuole.
È ormai sotto gli occhi di tutti il protrarsi di un disagio dovuto a una carenza nella manutenzione degli istituti da parte della Civica amministrazione a causa di forti difficoltà degli uffici. Questo nonostante le ripetute rassicurazioni dell’assessore Piciocchi.
A questo punto la giunta deve assumersi le sue responsabilità e cercare di porre rimedio nel più breve tempo possibile, considerato che ne è già trascorso troppo dall’inizio dell’inverno. Questo significa garantire i servizi e mettere i propri dipendenti in condizione di lavorare.
Ecco perché domani, nel corso della seduta del Consiglio comunale, la capogruppo PD Cristina Lodi presenterà un’interrogazione urgente per chiedere al sindaco di chiarire se la scuola e la sua manutenzione sono al centro o meno delle politiche della sua giunta. Da quanto accade non sembra.

Gruppo consiliare PD Comune di Genova 

PD: “GRAVI RITARDI DA PARTE DI COMUNE E REGIONE SULLA REALIZZAZIONE DELLA ZSL”

Genova, 22 gennaio 2020

Dopo la Commissione svoltasi questa mattina a Tursi sulla realizzazione della Zls (Zona logistica semplificata) a Genova in attuazione della legge di conversione del decreto Genova, si conferma un quadro fortemente preoccupante per la città e il suo futuro già più volte denunciato dal Partito Democratico a tutti i livelli.

Nel corso del dibattito odierno, è emerso un grave ritardo nella applicazione di quanto previsto dal decreto Genova in merito alla Zona Logistica Semplificata che potrebbe diventare uno strumento di sviluppo oltre che una forma di risarcimento per i danni causati dal tragico crollo di Ponte Morandi. Ancora non esiste nessun piano strategico per la creazione della Zls e il Comitato di indirizzo è in fase di definizione, ma stiamo parlando di un intervento immediato che sarebbe dovuto partire con velocità subito dopo l’emanazione del Decreto Genova. Dalle audizioni è emerso molto scontento, ed è arrivata la denuncia di un pesante ritardo, di una mancanza di coinvolgimento e dell’assenza di tavoli dove confrontarsi su investimenti e lavoro. Questa situazione è riconducibile a una grave mancanza da parte in primis di Regione e anche del Comune che non sono stati in grado di avviare le procedure per rendere operativa la Zls. In un anno e mezzo così non è stato possibile usufruire delle agevolazioni che si sarebbero rivelate utili per l’economia, e non solo portuale, e non si sa quando questo diventerà fattibile. E la cosa che sconcerta è che la giunta non comprenda la gravità di questo ritardo e parli ancora di scenari molto futuribili.

Gruppo consiliare PD Comune di Genova

APPROVATA MOZIONE PD PER NUOVE AGEVOLAZIONI PER GLI STUDENTI E LA CULTURA

Genova, 21 gennaio 2020

Il Consiglio comunale di Genova ha votato all’unanimità la mozione presentata dal PD, per favorire ancor maggiormente la fruizione della cultura in città.

In modo particolare il documento impegna il sindaco e la giunta a prevedere che uno dei pacchetti della nuova city pass ampli ad altri eventi e strutture cittadine la attuale Card Musei per tutti gli studenti, residenti e non a Genova, a 25 euro.

“Il voto di oggi è un risultato positivo per accrescere ancor più la dimensione turistica e culturale della nostra città – commenta Cristina Lodi, capogruppo PD in Consiglio comunale – , considerato che il settore museale e culturale di Genova rappresenta una risorsa strategica, non solo per il proprio valore e la capacità di generare ricchezza, ma anche per le ricadute positive sull’economia del territorio in termini di attivazione di flussi turistici e di attrattività verso i giovani, affinché vengano a studiare a Genova e magari decidano di fermarsi oltre gli studi”. 

Alberto Pandolfo, segretario Pd Genova

STRAORDINARI NON PAGATI, PD AD ASSESSORE VIALE: “IL GOVERNO ATTUALE NON PUÒ PROROGARE CIÒ CHE IL SUO NON HA MAI DISPOSTO”

Genova, 21 gennaio 2020

Il Comune di Genova non riesce a pagare gli straordinari del mese di dicembre perché ha sforato il relativo tetto di spesa, considerato il  protrarsi dell’emergenza relativa al tragico crollo del ponte Morandi e le numerose allerte meteorologiche diramate in autunno.

E così il personale, che ha risposto alle richieste ed esigenze dell’amministrazione, ora si trova a non poter percepire quanto dovuto. Un problema non da poco, che l’assessore comunale Giorgio Viale non dimostra di saper affrontare in maniera adeguata.

Da parte sua, infatti, da giorni arriva la richiesta di prorogare una norma che il Governo giallo-verde, il suo Governo, a suo tempo non ha inserito nel Decreto Genova, cioè la possibilità di sforare il tetto di spesa previsto per gli straordinari. L’assessore Viale dovrebbe sapere che il Comune di Genova, anche attraverso Ordini del giorno approvati in aula, aveva chiesto al Governo giallo-verde di inserire nel Decreto Genova la possibilità per l’amministrazione di sforare il tetto dello straordinario. Questo non è avvenuto e così l’attuale Governo non può prorogare una disposizione che non esiste.

Come ha potuto l’assessore Viale autorizzare ore straordinarie non coperte economicamente? Una grave mancanza di conoscenza da parte sua, che ha danneggiato i lavoratori.

Gruppo consiliare PD Comune di Genova 

Le persone non migliorano la propria vita con le urla, gli slogan o la propaganda. E nemmeno con i litigi continui. Per questo abbiamo sottoposto il nostro “Piano per l’Italia” al governo. Perché vogliamo dare risposte concrete alle persone. Per guardare al futuro con speranza. Basta citofoni, stupidaggini e cialtronate. Servono risposte e serietà.

Per ripartire dalla scuola, per rilanciare il lavoro e tutelare le persone precarie, per una rivoluzione verde che faccia tornare a crescere il Paese, per fare della Pubblica amministrazione una innovazione utile e non un peso come troppe volte accade. Cinque obiettivi, cinque linee di azione, che sottoponiamo al governo per rendere il nostro Paese più verde, più veloce, più giusto. Per tutte e tutti.

A questo link il dettaglio del documento https://www.facebook.com/partitodemocratico/posts/10157442185131896?__tn__=-R

Perché l’Emilia-Romagna è come il fiore del partigiano. E noi ne avremo sempre cura. Grazie di cuore a tutte e tutti per questa splendida vittoria!

SOSTIENI IL PD GENOVA
IL TUO CONTRIBUTO E’ DETRAIBILE SPECIFICANDO LA CAUSALE DEL BONIFICO:
“erogazione volontaria ai partiti Legge n. 13 del 21/2/2014”

Banca CARIGE – Ag. 132
IBAN: IT 56 K 06175 01432 000001207380