I NOSTRI PROGETTI,

LE NOSTRE IDEE

Ferruccio Sansa candidato presidente Regione Liguria

Le forze politiche

Partito Democratico – Movimento 5 Stelle – Linea Condivisa – Sinistra Italiana – Articolo Uno – Europa Verde – E’ Viva – Demos – Centro Democratico – Lista Gianni Crivello – Possibile
hanno indicato in Ferruccio Sansa il candidato più rappresentativo della piattaforma programmatica condivisa da Campo Progressista e Movimento 5 Stelle per un nuovo governo della Regione Liguria alternativo al centro destra.
Nello stesso tempo riconoscono nelle altre candidature espresse da forze politiche, movimenti e società civile un patrimonio di valori, esperienze e proposte che pensiamo possa e debba dare il proprio contributo a questo progetto.
Inoltre è obiettivo comune che alla coalizione si possano unire anche i partiti e le liste civiche che hanno sostenuto altre opzioni.
A tutti chiediamo di riconoscere e sostenere la decisione assunta.
Per questo viene affidato a Ferruccio Sansa il mandato a interloquire nelle prossime ore con tutti coloro che in fasi diverse hanno partecipato al percorso di costruzione dell’alleanza al fine di costruire il campo più vasto possibile di tutti coloro che vogliono dare ai cittadini e alle cittadine liguri un nuovo governo.

Recovery plan da 750 miliardi

Ce l’abbiamo fatta. Partita durissima, complicata. Che ha visto il Presidente del Consiglio e tutto il governo lavorare duramente. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta: ci spetta una grande fetta di queste risorse. Che creerà opportunità, lavoro, solidità e nuovo prospettive per il Paese. In altri termini, le fondamenta per una rinascita.

Un grazie allora al Presidente Conte, al ministro Amendola e a tutti gli altri componenti del governo che hanno lottato per questo risultato.

Siamo fieri di voi, e vogliamo gridarlo: viva l’Italia, viva l’Europa unita e solidale!

Il decreto rilancio è legge

Il decreto rilancio è legge.

Con il voto di fiducia si è, infatti, concluso il percorso di conversione parlamentare del provvedimento economico più importante mai varato nella storia della nostra Repubblica: uno stanziamento di fondi pari a 5 volte l’ultima legge di bilancio.

Ora il punto è ripartire. I prossimi mesi saranno complessi, dovremo convivere con il virus e affrontare nuove sfide.

Ma le italiane e gli italiani hanno dimostrato di avere la forza e il coraggio per farlo.
Il nostro impegno sarà quello di fare il possibile perché ciò avvenga.

Campagna di tesseramento 2020

“Non per l’io, ma per il Noi. Abbiamo scelto questo payoff per la campagna di tesseramento perché oggi l’Italia e la politica hanno bisogno di sentirsi, essere comunità. Una comunità che, unita e solidale, affronta insieme il futuro con passione, idee e determinazione. Aderire al Pd non per aderire semplicemente ad un partito, ma per prendere parte, scegliere un’idea di società nella quale si riparte e si ricostruisce il proprio Paese insieme, non lasciando indietro nessuno. Non crediamo alla cultura dell’io, ma a quella del “noi”. E pensiamo che in un momento così, come diceva Don Milani, la politica sia uscirne insieme”, così Marco Furfaro, responsabile della Comunicazione PD.

ULTIME NEWS

PD: “ANCHE SUL TPL LA GIUNTA BUCCI NON ASCOLTA LE ESIGENZE DEI CITTADINI”

Genova, 7  luglio 2020

 

La giunta Bucci non è disposta ad ascoltare le esigenze dei territori e di chi li rappresenta, anche in tema di servizi e di trasporto pubblico.
Lo dimostra il voto contrario della maggioranza di centrodestra alla mozione proposta dal PD nel corso del Consiglio comunale di questo pomeriggio per impegnare il sindaco e la giunta a programmare una Commissione con i rappresentanti del Municipio Ponente nel corso della quale discutere dell’arretramento della linea di forza del Ponente su Palmaro previsto dal Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica per il rinnovamento del trasporto pubblico urbano presentato dal Comune di Genova al Mit. Una decisione che ha incontrato l’opposizione del territorio e dei suoi abitanti, poiché non tiene conto delle esigenze di mobilità del Ponente e della delegazione di Voltri.
La mozione del PD, che riprende quanto approvato dal Municipio Ponente, chiedeva anche ai rappresentanti della giunta di partecipare a un Consiglio municipale straordinario sul tema e, attraverso un ordine del giorno, di rivedere il progetto complessivo della mobilità inerente la previsione dei 4 assi di forza per il T.P.L. e in particolare individuare un’area alternativa per la nuova rimessa del levante, stralciando quella prevista in Via delle Campanule, dove il quartiere è impegnato da tempo in un progetto di riqualificazione.
È evidente che i processi partecipati e di trasparenza sono sempre troppo impegnativi per questa giunta, dove il sindaco dichiara di ascoltare e poi decidere. Peccato che ormai non ascolti nemmeno.

Gruppo consiliare PD Comune di Genova

VIA BARI DA MUNICIPIO CENTRO EST A CENTRO OVEST: TRASFERIMENTO SOLO NOMINALE, SENZA SERVIZI

Genova, 7  luglio 2020

Il Consiglio comunale approva l’annessione di parte di Via Bari al Centro Ovest, ma boccia la richiesta, precedentemente approvata all’unanimità nel Municipio II Centro Ovest, che chiedeva di comprendere anche gli spazi d’uso ludico-sportivo presenti in loco, dividendo di fatto la parte residenziale e viaria da quella ricreativa di uno stesso quartiere. Una visione miope e opportunista lontana dalla richiesta di servizi proveniente dai cittadini tramite una petizione.

Il passaggio di via Bari, così strutturato, risulta essere frutto di superficialità con il fine di un frettoloso risultato elettorale e propagandistico che copra il fallimento della linea politica nella città.
Nel frattempo le richieste effettuate dai cittadini della zona di Fregoso, e portate avanti dal Partito Democratico nell’ODG, per essere annessi al Municipio Centro Ovest, restano inascoltate.

Il Municipio Centro Ovest verrà caricato degli oneri riguardanti le manutenzioni e i servizi sociali senza una rimodulazione delle risorse umane ed economiche.
Il Municipio e il parere dello stesso risultano ancora una volta inascoltati dall’amministrazione comunale di centrodestra, anche nei municipi a trazione Lega.

Gruppo PD Municipio Centro Ovest
Gruppo PD Comune di Genova

PRESIDIO DELLA VALPOLCEVERA DAVANTI AL CANTIERE DEL NUOVO PONTE, IL PD A FIANCO DI CITTADINI E OPERATORI ECONOMICI

Genova, 7  luglio 2020

Rispetto, coinvolgimento nelle decisioni e soluzioni concrete per affrontare il presente e disegnare il futuro. Aderiamo con convinzione all’appello che arriva ancora una volta dai cittadini, dai lavoratori e dagli operatori economici di Certosa e della Valpolcevera. Un appello che il Comune ha il dovere di accogliere, proponendo soluzioni concrete, investimenti e soprattutto pianificando con il territorio decisioni, come quella della chiusura delle strade per portare avanti i lavori del ponte, che hanno un grave impatto sui quartieri. Questo impegno da parte dell’amministrazione avrebbe dovuto arrivare già molto tempo fa, oggi è urgente cambiare metodo.
Siamo perciò al fianco della popolazione della Valpolcevera anche oggi, in occasione del presidio organizzato questo pomeriggio dal Comitato Liberi cittadini di Certosa davanti al cantiere del nuovo Ponte.
La Valpolcevera più di ogni altro territorio ha pagato e sta pagando un tributo altissimo per il futuro dell’intera città. Portare avanti con celerità i lavori del nuovo ponte è necessario, ma non deve essere la scusa per calpestare i territori. La mancata programmazione condivisa rispetto alla chiusura di importanti collegamenti viari, anche in questi giorni e in questi anni, ha danneggiato la vivibilità della zona e messo ulteriormente in ginocchio il tessuto produttivo e commerciale della vallata, drammaticamente provato dal crollo del ponte, dai cantieri diffusi e dal recente periodo di lockdown per la pandemia di Covid-19.
Crediamo che l’amministrazione abbia il dovere di aprire un tavolo di lavoro con i rappresentanti di queste zone, il cui sacrificio di questi anni deve essere rispettato e ripagato.

Gruppo consiliare PD Comune di Genova

BASTA FALSE PROMESSE AGLI ABITANTI DI MULTEDO

Genova, 29 giugno 2020

L’amministrazione comunale deve mantenere gli impegni degli ultimi tre anni, presi sia dal sindaco che dalla giunta, attivandosi – di concerto con Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale – per delocalizzare i depositi costieri di Multedo e revocare l’autorizzazione all’ampliamento della capacità di stoccaggio di Attilio Carmagnani concessa proprio dal Comune di Genova a dicembre 2019.
Lo ha chiesto il PD oggi in Consiglio comunale nel corso della discussione sulla mozione presentata dalla Lega in merito alla manutenzione straordinaria e alla delocalizzazione dei serbatoi della Società Carmagnani.

PD: “APPROVATO ORDINE DEL GIORNO PER APERTURA A TEMPO PIENO DEGLI UFFICI POSTALI”

Genova, 29 giugno 2020

Il sindaco e la giunta si attiveranno con Poste Italiane chiedendo all’azienda di rivedere le turnazioni degli uffici postali che al momento stanno sostenendo orari ridotti e in giorni alternati tanto da non coprire le turnazioni rivolte alla cittadinanza e determinando lunghe code fuori dagli sportelli, con notevoli disagi agli utenti.
Lo stabilisce l’ordine del giorno fuori sacco presentato dal PD e approvato questo pomeriggio all’unanimità dal Consiglio comunale con l’obiettivo di ripristinare il prima possibile il servizio agli utenti di Poste Italiane offerto prima del lock down, considerato anche che la turnazione ridotta può causare assembramenti e situazioni a rischio per la popolazione.

Gruppo consiliare PD Comune di Genova

APPROVATA MOZIONE PD PER CELEBRARE I LAUREATI E DIPLOMATI DURANTE IL LOCKDOWN

Genova, 29 giugno 2020

Approvata all’unanimità dal Consiglio comunale la mozione che impegna il sindaco e la giunta:
– a proporre al Rettore dell’Ateneo genovese di organizzare, in ogni singola Facoltà, una celebrazione simbolica in presenza per tutte e tutti gli studenti che, in questo periodo di emergenza sanitaria, hanno conseguito la laurea con modalità online, naturalmente garantendo le misure di sicurezza necessarie;
– a rendersi disponibile, nei confronti del Rettore, a proporre come sedi le sale di rappresentanza del Comune di Genova anche nei Municipi per organizzare un momento collettivo di celebrazione per i neolaureati online della sessione primavera-estate dell’anno accademico in corso, anche come momento di riflessione sull’esperienza svolta ed i problemi del mondo universitario in questo particolare momento.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato e del fatto che la nostra proposta sia stata approvata con il pieno consenso del Consiglio – commenta Cristina Lodi – . I nostri ragazzi meritano questo momento di celebrazione, anche per la forza e la tenacia con le quali hanno saputo affrontare il periodo del lockdown. Abbiamo accolto la proposta della maggioranza di pensare anche ad una celebrazione dei neo maturandi con il coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico regionale”.

Genova. E’ stata votata all’unanimità in consiglio comunale a Genova la mozione proposta dalla capogruppo del Pd Cristina Lodi che invita il sindaco e la
PD: SCANDALOSO CHE SALVINI FACCIA CAMPAGNA ELETTORALE SUL PONTE NON ANCORA INAUGURATO. BUCCI E’ COMMISSARIO DELLA LEGA O DEL GOVERNO? IL PONTE NON APPARTIENE A NESSUN PARTITO, MA ALLA CITTA’ E AL PAESE

Genova, 29 giugno 2020

Cosa ci faceva Matteo Salvini sul ponte sul Polcevera non ancora inaugurato? Campagna elettorale. Siamo stufi di vedere gli show dei politici, prima sotto ora anche sopra un’infrastruttura che non appartiene a nessun partito, ma alla città e al Paese, e di cui andare orgogliosi per il lavoro comune messo in atto. L’appropriazione dell’immagine del ponte e di una storia su cui pesano vittime e inchieste, ancora così viva nella memoria di chi l’ha vissuta sulla propria esistenza è semplicemente vergognosa. Surreale che il Commissario del Governo Marco Bucci si presti a fare l’accompagnatore del leader di un partito politico impegnato nel tour elettorale. C’è da chiedersi se il sindaco Bucci, fotografato con Salvini sul ponte, si senta il più il commissario della Lega o del Governo. Quello che deva essere un segno di speranza per la città e per il Paese è ormai trasformato quotidianamente a servizio elettorale di Toti e oggi anche di Salvini, con l’appoggio di chi ama definirsi un tecnico e per giunta apolitico. E’ un vero peccato che si utilizzino i risultati raggiunti con lo sforzo costante di tanti lavoratori, delle imprese, e non si porti rispetto alle vittime di una tragedia per fare campagna elettorale.

Gruppo Pd Regione Liguria
Gruppo Pd Comune di Genova
Pd Liguria
Pd Genova

Il Partito Democratico Genova apre un canale Telegram e cresce sui social.
Per comunicare più velocemente con tutti e accorciare quelle distanze fisiche che oggi, purtroppo ma doverosamente, tutti siamo tenuti a rispettare, il PD Genova ha da oggi uno strumento in più oltre ai già avviati Facebook, Twitter e Instagram.
Grazie a Telegram potremo informare in tempo reale cittadini, iscritti e simpatizzanti sulle nostre proposte e iniziative per affrontare questo difficile momento nella nostra città e nel Paese. Insieme, ce la faremo.

SOSTIENI IL PD GENOVA
IL TUO CONTRIBUTO E’ DETRAIBILE SPECIFICANDO LA CAUSALE DEL BONIFICO:
“erogazione volontaria ai partiti Legge n. 13 del 21/2/2014”

Banca CARIGE – Ag. 132
IBAN: IT 56 K 06175 01432 000001207380