I NOSTRI PROGETTI,

LE NOSTRE IDEE

Prosegue la Festa de l’Unità 2021

Prosegue la Festa dell’Unità di Genova. Ecco nel dettaglio l’agenda degli appuntamenti dei prossimi tre giorni.

Casa per casa, strada per strada.

ULTIME NEWS

DDL ZAN, IL CONSIGLIO COMUNALE DICE NO
E’ passata da un giorno la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia, la transfobia e il Consiglio Comunale di Genova non ha perso l’occasione per lasciare il segno.
Con 23 voti contrari e 14 favorevoli il Consiglio ha respinto un ordine del giorno che chiedeva di sostenere il DDL Zan, in discussione nei prossimi giorni al Senato.
La maggioranza di centrodestra, Sindaco compreso, ha respinto compattamente di sostenere la proposta che prevede aggravanti specifiche per i crimini d’odio e discriminazioni fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità.

A pochi giorni dal fastidio espresso per la commemorazione dei vent’anni del G8, il voto di oggi è un’altra brutta pagina per la città, che negando la propria storia continua a fare passi indietro nella tutela dei diritti.

Gruppo PD Comune di Genova

COSTO ELEVATO DEGLI SPAZI COMMERCIALI EX MERCATO CORSO SARDEGNA, VILLA: “IL COMUNE SI ATTIVI PER TUTELARE I COMMERCIANTI DELLA ZONA “
Genova, 18 maggio 2021
L’amministrazione comunale convochi al più presto una Commissione consiliare sulla questione dei commercianti del Civ di corso Sardegna, impossibilitati ad accedere ai nuovi spazi commerciali nell’ex Mercato a causa dei canoni di locazione troppo elevati.
Lo ha chiesto questo pomeriggio il consigliere comunale del PD, Claudio Villa, attraverso un’interrogazione alla giunta.
“Questa situazione – commenta Villa – rischia di vanificare la mission che l’amministrazione si è data con questo progetto di riqualificazione, quella di valorizzare il piccolo commercio al dettaglio. Il Comune deve attivarsi per individuare gli strumenti utili, pur in un contesto di libero mercato, per salvaguardare gli operatori economici del quartiere ed evitare che il tessuto commerciale della zona venga distrutto dall’arrivo di soggetti più facoltosi”.
ATTIVITÀ DI PESCA SPORTIVA ANCORA FERMA, INTERPELLANZA DI CRISTINA LODI
Genova, 17 maggio 2021
Il Comune si faccia al più presto parte attiva presso Autorità Portuale per arrivare al ripristino del servizio di pesca ricreativa e sportiva effettuato dalla Cooperativa Battellieri, al momento  e da oltre un anno, fermo a causa del protrarsi dei lavori di messa in sicurezza dei punti di accosto del battello nelle zone di pesca consentita ubicate sulle dighe.
Lo chiede la consigliera comunale del PD, Cristina Lodi, che ricorda come il Comune di Genova lo scorso agosto abbia approvato una mozione proprio con questo obiettivo.
“Da allora nulla è cambiato – dichiara la consigliera Lodi – anzi la situazione si è aggravata trascinando anche il settore economico collegato a questa attività con la chiusura di piccoli negozi che fornivano attrezzatura ai pescatori stessi. Chiederò per questo motivo alla giunta a che punto è l’interlocuzione con Autorità Portuale sia per il ripristino del servizio effettuato dalla cooperativa battellieri sia per sostenere la ripresa effettiva della pratica sportiva”.
CAMPO SINTI BOLZANETO: LE ISTITUZIONI CONDANNINO IL VOLANTINO RAZZISTA
Genova, 15 maggio 2021
Una violenza inaccettabile ha mosso la mano di chi questa notte ha affisso accanto al campo Sinti di Bolzaneto un cartello che, corredato da una svastica, inneggia all’odio razziale.
Un gesto così riprovevole non può che trovare la più ferma condanna da parte di qualsiasi cittadino e delle istituzioni e ci auguriamo venga al più presto punito dalle autorità competenti che stanno indagando per scoprire i responsabili. 
Episodi come questo ci dimostrano come politica e istituzioni non debbano abbassare la guardia di fronte al fenomeno della violenza, dell’intolleranza e del razzismo, lavorando a percorsi di integrazione e di inclusione, nel segno della convivenza nella nostra città.
Gruppo PD Comune di Genova
IL COMUNE DI GENOVA DICE Sì ALLA GIORNATA NAZIONALE DELL’AFFIDO VOTANDO LA MOZIONE DEL PD
Genova, 11 maggio 2021
Il Comune di Genova si impegnerà verso il Governo affinché venga istituita la Giornata Nazionale dell’Affido, da organizzare ogni 4 maggio. 
Questo pomeriggio il Consiglio comunale di Genova ha approvato la mozione del PD, prima firmataria Cristina Lodi, che recepisce la richiesta del Tavolo Nazionale Affido. Questo organismo raggruppa le associazioni che in Italia si occupano di affidamento e sul nostro territorio è rappresentato da Affidamento.net
Attraverso la decisione assunta oggi in Sala Rossa, il Comune di Genova, primo in Italia, conferma una tradizione di eccellenza in ambito di affido familiare avendo anche un regolamento attualmente vigente sul tema.
La scelta della data per questa Giornata si rifà alla nascita della normativa in materia: infatti il 4 maggio 1983 il Parlamento Italiano votava la legge 184 la quale stabiliva che “il minore ha diritto di essere educato nell’ambito della propria famiglia”, ma quando il minore “è temporaneamente privo di un ambiente familiare idoneo, può essere affidato ad un’altra famiglia, […] in grado di assicurargli il mantenimento, l’educazione, l’istruzione”; la risposta a quel suo bisogno è un’altra famiglia che lo accolga”.
Attraverso questa iniziativa si chiede anche un riconoscimento in termini di riflessione su questo strumento a tutela dei minori e di affiancamento delle famiglie di origine, oltre che un maggiore sostegno alle famiglie affidatarie, anche in termini di sostegno economico.
Gruppo PD Comune di Genova
VENTENNALE DEL G8, LODI: IL COMUNE HA DECISO A PRESCINDERE DI NEGARE ALLE ASSOCIAZIONI GLI SPAZI DEL DUCALE DAL 18 LUGLIO
Genova, 11 maggio 2021
Non ha alcuna giustificazione il rifiuto da parte dell’amministrazione di concedere dal 18 luglio prossimo la sede di Palazzo Ducale ad Amnesty International e alla rete di associazioni che stanno organizzando un calendario di eventi di confronto e dibattito in occasione del ventennale del G8 di Genova.
Lo conferma la risposta arrivata dalla giunta questo pomeriggio alla mia interrogazione sulla questione.
Le parole dell’assessore Grosso mi hanno lasciata esterrefatta, perché chiama in causa il parere del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, che in realtà non si è ancora espresso sulla questione.
È evidente quindi la volontà della giunta di negare questi spazi a prescindere. Ma il rifiuto del dibattito sicuramente non aiuta a creare un clima positivo attorno a questo anniversario che non deve essere solo ricordo, quanto piuttosto ripartenza di un percorso di confronto e proposta su temi importanti, come il divario tra Paesi ricchi e Paesi poveri, la crisi ambientale e climatica, la compressione dei diritti e la scommessa attuale del recovery plan. Temi che il G8 portava in sé al centro della discussione e sui quali ancor molto si ha da lavorare perché, come dice il titolo del calendario di eventi organizzato dalle associazioni, “Genova vent’anni dopo. un altro mondo è necessario”.
Non sono d’accordo con il sindaco quando afferma di non voler riaprire una ferita. Chi ha a cuore Genova deve prendersi cura delle sue ferite, cogliere questa opportunità per costruire un Tavolo tra Comune ed associazioni, Questura e Prefettura, che metta al centro quello che la città ha da offrire in termini di contributi e proposte. Non è ancora tardi e una volta che davvero il Comitato Provinciale si sarà pronunciato, sono certa che tutto possa procedere per vivere tre giorni in un clima di cui la città è degna, con il coinvolgimento anche di Palazzo Ducale, rendendo protagoniste tutte le realtà che da più di vent’anni, da sempre, hanno a cuore il bene comune.
Cristina Lodi, consigliere comunale PD

SOSTIENI IL PD GENOVA
IL TUO CONTRIBUTO E’ DETRAIBILE SPECIFICANDO LA CAUSALE DEL BONIFICO:
“erogazione volontaria ai partiti Legge n. 13 del 21/2/2014”

Banca CARIGE – Ag. 132
IBAN: IT 56 K 06175 01432 000001207380